Torgiano

- (PG)

Immerso in una cornice paesaggistica suggestiva, Torgiano è un antico borgo fortificato, a pochi chilometri da Perugia, posizionato sull'altura di una delle colline che dominano la valle dove il fiume Chiascio si unisce al Tevere. 
Di antichissima origine la sua funzione era quella di difendere uno dei più importanti ponti del fiume Tevere (Pontenuovo). Roccaforte medievale, il suo nome è da sempre legato alla produzione di vino, un legame talmente forte da aver riprodotti nel proprio stemma comunale dei grappoli di uva. Del periodo medievale il borgo conserva ancora oggi l'aspetto e buona parte della cinta muraria con la caratteristica Torre Baglioni, oggi simbolo della città. Entrando in paese da Piazza Matteotti si incontra il settecentesco Oratorio della Misericordia, con a fianco l'imponente mole della Chiesa di San Bartolomeo e la Chiesa della Madonna dell'Ulivello, il cui nome è un rimando all'importanza dell’ulivo in questo territorio. Pregevole omaggio a questa importante coltura è il Museo dell'Olivo e dell'Olio ospitato in un piccolo nucleo di abitazioni medievali nel cuore del centro abitato, già sede di un antico frantoio. Il percorso museale permette, con l'ausilio di dettagliate informazioni, di conoscere le origini di questa pianta, le diverse tipologie di coltivazione ed estrazione dell'olio e i suoi usi quotidiani e simbolici, riscoprendo in particolare l'uso dell'olio quale fonte di luce, fino al suo uso in ambito medico, religioso e cosmetico. Testimonianza dei diversi usi dell'olio è la splendida collezione di lucerne dall'età preclassica al neoclassicismo e di un' innumerevole raccolta di ampolle, oliere e bracieri. Lo stesso intento è alla base del Museo del Vino, voluto, realizzato e gestito insieme al Museo dell'Olio dalla Famiglia Lungarotti, produttrice di vino da generazioni, oggi ospitato nella pars agricola dello storico Palazzo Graziani-Baglioni, dimora estiva gentilizia del XVIII secolo. Qui al visitatore è offerta la possibilità di ripercorrere nel tempo la millenaria cultura del vino, attraverso preziosi e ricercati oggetti antichi e moderni, attrezzi, ceramiche di rara bellezza, ma anche documenti di archivio, manoscritti ed opere d'arte.


<<<<<< >>>>